Immersione tecnologica: gli U2 fanno leva sui dispositivi per arrivare ai fans

SAN JOSE – Circa 20 anni fa, gli U2 organizzarono un mega tour multimediale chiamato ZOO TV. L’ultimo divertimento della band dovrebbe essere chiamato solamente “TV”.

Il motivo tecnologico dominante dell’ ultimo spettacolo della band irlandese – che ruggiva qui, attraverso la SAP Arena Martedì, la seconda notte di un tour americano che è iniziato Lunedì – è un enorme schermo a doppia faccia che taglia completamente in due il pubblico.

Non ci sono solo le massicce animazioni proiettate sugli schermi, ma la band suona spesso all’interno dello spazio tra i due [schermi] , letteralmente prigioniera all’interno del vortice di immagini – gli esseri umani interagiscono con il digitale.

L’effetto artistico è potente. Anche se siete venuti a vedere i membri della band dal vivo, spesso li guarderete attravers televisione in una surreale installazione pop-art alimentata da carne, sangue e tecnologia.

“Cosa ne pensate?” urla Bono, dopo che la band finisce di suonare Even better than the real thing da dentro gli schermi. “Non abbiamo paura della tecnologia. A noi piace l’innovazione.

Il potere informatico di un semplice smartphone supera di gran lunga quello che la NASA utilizzò per inviare uomini sulla Luna nel 1960, un esempio per descrivere la forza di elaborazione necessaria per far funzionare le schermate di questo Innocence & Experience tour. La Società Tech EMC è responsabile per alimentare le immagini, ancorata ad usare le sue unità di storage ibrido-flash VNXe3200, che permette agli ‘animatori’ degli U2 di giocare con grandi file non compressi per la massima risoluzione su uno schermo ampio.

Ma i congegni degli spettacoli non si sono limitati agli schermi. Riferimenti  sono stati spruzzati qua e la’ durante tutto il concerto, spesso in modo sottile.

I legami di Bono ad oggi con la Silicon Valley gia’ da prima della collaborazione della band con Apple – l’ iPod U2 rosso del 2004 – ha portato ad una profonda amicizia con Steve Jobs e,di conseguenza, con altri titani tech. Poco dopo l’affare iPod, Bono ha contribuito a co-fondare la zona VC detta Elevation Partners.

All’inizio dello spettacolo, Bono ha detto alla folla: “Ho tanti amici qui“, e poi ha annunciato che il brano successivo, Iris (Hold Me Close), sarebbe stato “per una madre molto speciale, Sheryl.” Il mese scorso, Bono ha eseguito One alla cerimonia commemorativa per l’Amministratore Delegato della Survey Monkey Dave Goldberg, il marito dell’artefice e co-fondatrice Facebook Sheryl Sandberg.

635677317662509162-GTY-473392644
Gli U2 si esibiscono sul palco della Rodgers Arena di Vancouver [14 Maggio 2015] | Photo by: Kevin Mazur, WireImage
Più tardi, durante lo show, Bono sussurra: “Laurene, questo è per te“, e si è lanciato nella canzone romantica Every breaking Wave. Laurene Powell Jobs è la vedova di Steve Jobs.

Bono poi nomina un’altra leggenda del mondo tecnologico – il progettista della Apple Jony Ive – quando chiede a un fan se ha uno smartphone in grado di registrare video. Con il suo cenno, Bono tira sul palco la donna.

Proviamo qualcosa“, ha detto. “Perché non ci filmi durante la prossima canzone.

Gli U2 poi suonano Sweetest Thing mentre il loro operatore amatoriale di video registra la sua esecuzione. Il video risultante – in vena delle nuove tecnologie live-broadcasting Meerkat e Periscope – non sembra adatto ad essere mandato sugli schermi come si sarebbe potuto sperare, ma è stato per il momento un brillante souvenir per un fan.

Mentre i quattro amici d’infanzia di Dublino sono da tempo stati elevati a divinita’ del rock, non sono mai stati timidi sull’utilizzo della tecnologia per mettere sotto i riflettori più la loro arte anzichè loro. Le molte schermate video in questo tour proseguono la tradizione, proponendo il loro potere comunicativo durante Sunday Bloody Sunday, una canzone che parla dei manifestanti per i diritti civili irlandesi che sono stati uccisi dalle truppe britanniche nel 1972.
Non dobbiamo mai dimenticarli” ha detto Bono, così, infinite foto di volti riempiono gli schermi, la tecnologia aiuta nel forgiare un ricordo indelebile.

Fonte: US Today | Traduzione: Daniela Mattei

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...