Gli U2 omaggiano il tour manager Dennis Sheehan al concerto del “Forum”

Nell’immagine di testata: il tributo degli U2 al loro tour manager Dennis Sheehan [Los Angeles – 27 Maggio 2015] | VIA: @DoctorMusicTuit

I membri degli U2 hanno reso omaggio al defunto tour manager Dennis Sheehan nel loro concerto a Inglewood di Mercoledì sera, definendo l’esperto imprenditore musicale come “un membro della nostra famiglia“.

Sheehan, che è stato trovato senza vita la mattina dopo un apparente attacco cardiaco, ha lavorato con il famoso gruppo irlandese per più di trent’anni anni. Aveva inoltre gestito gruppi come i Led Zeppelin, Patti Smith e Lou Reed. Aveva 68 anni.

Bono ha scelto di onorare subito Sheehan durante la serie [di concerti] al Forum.

Ha descritto il gruppo come una “fratellanza”, dopo che aver appena terminato il classico pezzo punk-rock I Will Follow.

La famiglia allargata è molto, molto importante per noi, e ci prendiamo cura uno dell’altro“, ha proseguito Bono. “La scorsa notte abbiamo perso un membro della nostra famiglia.

La folla ha accolto il messaggio applaudendo.

Ha amato, come tutti noi, la città di Los Angeles“, ha detto Bono. “Ha chiamato il Sunset Maquis la sua casa quando era lontano dalla sua.

Bono ha iniettato un pò di leggerezza in quello che poteva facilmente essere l’intermezzo più pesante durante la seconda di cinque serate programmate al Forum.

Ha sempre pensato, che forse gli U2 potevano essere i prossimi Led Zeppelin, che naturalmente è impossibile“, ha ricordato il cantante.

Una volta i membri degli U2 si vestirono come gli Zeppelin per una festa di compleanno di Sheehan. Il chitarrista degli U2, The Edge, si presentò equipaggiato con una chitarra a doppio manico, strumento distintivo di Jimmy Page.

Il problema più grande…è stato che non riuscivo a riempire abbastanza i pantaloni di Robert Plant”, ha scherzato Bono.

Poi ha opportunamente introdotto la canzone Iris (Hold Me Close), scritta per la madre di Bono – un brano destinato a colmare un vuoto lasciato dalla perdita di una persona cara.

La band ha concluso il concerto con 40, dall’album War del 1983, dedicando la performance a Sheehan.

Fonte: latimes.com | Traduzione: Gabriel Cillepi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...