“Bono e The Edge analizzano le tumultuose origini di ‘Cedarwood Road'”

Nell’immagine di testata: Bono e The Edge [Montreal – 12 Giugno 2015] | Photo By: Talie | VIA: U2Start.com

Molti dei miei primi ricordi degli anni dell’adolescenza sono fatti di violenza, della pura e semplice paura di uscire di casa, di andare a prendere l’autobus
[Bono]

Bono e The Edge hanno analizzato il processo di composizione delle canzoni degli U2 in un’intervista rivelatrice per Song Exploder, ricordando le tempestose origini a Nord di Dublino che hanno ispirato il pezzo di Songs of Innocence, Cedarwood Road.

Il brano prende il titolo, e la storia, dalla strada dove Bono è cresciuto, ma ha avuto inizio – come molti brani degli U2 – con un riff di chitarra di Edge, creato nella sua abitazione. Nel parlare di questi primi passi, Edge ha fatto notare che abbozza le canzoni su GarageBand e lavora con loop di batteria che Larry Mullen Jr. ha registrato per la demo.

Il mio lavoro è quello di trovare un modo per ispirare Adam, Larry e Bono, quindi spesso non mi importa di tirare fuori un pezzo completo“, ha detto Edge. “Voglio solo buttare giù qualcosa che credo sia un ottimo punto di partenza, sapendo che qualunque mi venga in mente, loro inventeranno qualcosa di migliore. Così ho solo bisogno di farla andare dove la sua identità risulti chiara e [vedere] se ha qualcosa di vivace e se il punto di vista è interessante.

Cedarwood Road, tuttavia, ha avuto bisogno di un po’ di tempo per raggiungere la sua forma finale. Sebbene la demo di Edge produsse un nuovo intro, un ritornello e un crescendo, quando la band la registrò con il testo, alla fine tutti furono d’accordo che fossero carenti. Bono iniziò a giocare con diverse idee, arrivando alla sua tumultuosa casa d’infanzia, che cambiò drasticamente negli anni Settanta quando venne costruito il progetto residenziale delle ‘Sette Torri’ e fu riempito con molte famiglie che erano state forzatamente ricollocate.

Erano molto infelici, erano arrabbiati, erano stati infastiditi – queste erano le persone che avremmo incontrato come giovani adolescenti“, ha detto Bono. “Un sacco di miei primi ricordi dell’adolescenza sono stati di violenza, e della pura e semplice paura di uscire di casa, di andare a prendere l’autobus.” Questa violenza del mondo esterno, ha aggiunto, è stata ulteriormente aggravata dal fatto che il suo vicino e migliore amico, l’artista Guggi, visse in casa sotto il rigoroso comando di suo padre, religioso e dal carattere duro.
Il testo revisionato, ha osservato The Edge, ha cambiato completamente il significato e il contesto dei motivi musicali, mentre Bono ha aggiunto che la sua parte preferita della canzone è l’assolo di chitarra: “Che ha tutta la dignità di quel quartiere. Alcuni personaggi erano davvero oscuri, ma la dignità generale della gente, la bontà, è nell’assolo di chitarra di Edge. Io non ci sarei potuto riuscire.

Bono amava l’idea dell’assolo e successivamente, nel processo di registrazione“, ha aggiunto The Edge, “non poteva farne a meno: iniziò a cantarci sopra.

Cedarwood Road, ha detto Bono, non è in definitiva un riesumare il passato, ma capire come esso diventi una parte di te. “Io e miei amici abbiamo affrontato delle specie di skinheads – la cultura del tempo del ‘ragazzo-stivale’ – creando la nostra realtà e alla fine la nostra band rock’n’roll,” ha detto. «È così che abbiamo affrontato la paura che sentivamo. Quando scrivevo su ‘Cedarwood Road’, per me la grande rivelazione è stata che non si possono lasciare davvero alle spalle queste cose, perché sono quello che sei, non puoi mai fuggire dalla tua educazione.”

Gli U2 sono attualmente nel bel mezzo del loro tour mondiale iNNOCENCE + eXPERIENCE. La leg nordamericana della band volgerà al termine alla fine di Luglio con una sosta di otto notti al Madison Square Garden di New York prima che il gruppo raggiunga l’Europa nel mese di Settembre.

Fonte: ROLLINGSTONE.COM | Traduzione: Daniela @daniDpVox
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...