“Alex Murphy e Mark Risk parlano dell’I+E Tour” [Parte 1]

Nell’immagine di testata: la “Città di Luce” [Phoenix – 22 Maggio 2015] | Photo By: Melissa J. Hernandez | VIA: U2Start.com

TRADUZIONE EFFETTUATA CON LA GENTILE AUTORIZZAZIONE DI @LIVEDESIGN: PROGRAMMING LIGHTING FOR U2’S INNOCENCE + EXPERIENCE, PART 1

DI MARIAN SANDBERG

I programmatori/direttori delle luci Alex Murphy e Mark “Sparky” Risk gestiscono la piattaforma dell’iNNOCENCE + eXPERIENCE Tour di Willie Williams come la macchina ben oliata che è. Sebbene il direttore creativo Willie Williams definisca la piattaforma come “davvero molto semplice e – non ridete – in realtà molto minimale per essere qualcosa che si estende lungo tutta l’arena,” c’è davvero molto da fare.

In generale, tendiamo a rifarci alla scuola di pensiero del ‘meno è di più’, focalizzandoci su aspetti forti e potenti che siano appropriati alla musica,” dice Risk, che si è unito al team verso la fine del 2013, mentre lavorava con Williams e Murphy al Take The Crown Tour di Robbie Williams. “Questo approccio significa che quando dobbiamo alzare la posta in gioco, abbiamo sempre un posto dove andare.

Ad una prima occhiata, il palco assomiglia ad uno stage ‘A’ e ‘B’ piuttosto standard con una passerella nel mezzo,” aggiunge Williams. “Tuttavia, le diverse parti del palco sono utilizzate in momenti differenti ed ogni area, inclusa la passerella e gli schermi video, è un’area da performance a sé. La superficie totale dello stage richiede la necessità di alcuni impianti, ma sono usati con molta moderazione.

Lo spazio per la performance è suddiviso in due aree distinte: la principale, il palco “I” rettangolare, il palco “e” circolare, la passerella che li collega e lo schermo/barriera video PRG Nocturne V-Thru appeso sopra di essa come parte della sua struttura. “La piattaforma principale è composta da 17 PRG Best Boy Spots, [Herman Martin Professional] Atomic Strobes con scroller, e DWE attorno al perimetro,” dice Risk. “Altri 26 Best Boy Spots sono appesi all’interno dello schermo, insieme con altri Atomic Strobes e DWE. Per illuminare a volte la passerella, lo stage E ed il pubblico, abbiamo quattro capriate: una accanto all’altra su ambo i lati della passerella e due più corte nel sotto palco dell’E stage. Su queste travi c’è una combinazione di Bad Boy Spots, Best Boy Washes e Bad Boy Spotlights.

Risk si è concentrato nella programmazione della piattaforma principale, mentre Murphy ha lavorato specificatamente alla programmazione delle 120+ Bad Boy Spots, incluse alcune versioni HP con comandi per i riflettori. “Mentre si lavora su canzoni particolarmente elaborate, io ed Alex a volte dividiamo i compiti di programmazione per risparmiare tempo,” dice Risk, puntualizzando che il periodo di programmazione iniziale è stato fatto senza l’intero stage/struttura montato, com’è consuetudine nel caso di grandi, complesse produzioni. “È una situazione alla quale siamo abituati, ed eravamo comunque capaci di realizzare gran parte della preparazione che ci ha permesso di partire alla grande una volta che l’intera produzione è stata assemblata a Vancouver.

Lo show viene gestito su due console MA Lightning grandMA2 interconnesse, con un backup interconnesso utilizzando due grandMA NPU. Una console è dedicata esclusivamente per le Bad Boy Spots e gestita da Murphy.

VIA: livedesignonline.com | Traduzione: Gaetano [Le Migliori Frasi Degli U2]
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...