Aaron Siebert, della TAIT, parla della costruzione dell’I+E Tour [Parte 2]

Nell’immagine di testata: Bono a Boston [10 Luglio 2015] | Photo By: Paul Lussier | VIA: U2Start.com

TRADUZIONE EFFETTUATA CON LA GENTILE AUTORIZZAZIONE DI @LIVEDESIGN: TAIT’S AARON SIEBERT TALKS BUILDING U2’S INNOCENCE + EXPERIENCE, PART 2

DI MARIAN SANDBERG

Leggi la prima parte QUI.

Tait ha costruito il palco e il set per l’iNNOCENCE + eXPERIENCE Tour degli U2, con Aaron Siebert come project manager, sulla base delle scenografie congiunte di Es Devlin e Ric Lipson, set designer della Stufish Entertainment Architects, con la supervisione generale del direttore creativo Willie Williams.

Il team alla Tait hanno fatto uno studio complessivo sul “peso” dello show quando fu progettato alla fine del 2014, e hanno dovuto eliminare una quantità considerevole di peso per poter essere appeso alla maggior parte delle arene [si riferisce al “divider” ndr]. “Voi non potete saperlo, ma la gestione dei cavi è stata una delle cose più importanti che siamo risuciti a risolvere per [organizzare] il tour, [insieme] al peso [della struttura],” afferma Siebert. “Abbiamo trascorso un paio d’ore, durante il grande incontro alla Tait, discutendo della direzioni dei cavi e del coordinamento di tutti i reparti, al fine di far correre i cavi sugli stessi ponti per risparmiare del peso.” I progettisti hanno ricercato le soluzioni più leggere e trasparenti possibili in ogni parte dello schermo per ridurre il peso, e alla fine, lo show è risultato leggermente al di sotto del peso stimato.

Un altro importante ruolo nel team lo ha rivestito Stan Strayer, project designer alla Tait. “Stan è stato il mio braccio destro per un alcuni anni e ora s’avventura nella [progettazione] degli elementi base di tutti i nostri lavori in AutoCAD,” afferma Siebert. “Tutti gli studi, le stime del peso, e disegni preliminari dei fornitori provengono in realtà da Stan, e poi io e lui analizziamo gli eventi, ci confrontiamo con Jake, e realizziamo disegni da far revisionare.” il Team della Tait include altri elementi fondamentali come Adam Davis e James “Winky” Fairorth.

Per i disegni tecnici, il team Tait fa il lavoro preparatorio su AutoCad 3D affiancato da lavori svolti su Maxon Cinema 4D per le animazioni e i rendering. Condividono file PDF da CAD con l’intera produzione, in particolar modo con Lipson e il suo team alla Stufish.

Siebert e il suo team alla Tait lavorano da sempre a stretto contatto con tutti i vari settori per garantire una perfetta integrazione al momento della costruzione. Siebert prende lo schermo come esempio. “I motori Stell Five Points reggono le capriate di serraggio realizzate su misura, costruite per distribuire il carico attraverso la struttura e il ponte sotto le facciate dello schermo“, dice.
Installato in queste capriate di serraggio ci sono dei motori Tait della portata di tre tonnellate, previsti per sollevare lo schermo. Essi sollevano la capriata principale – che è stato anche disegnato e costruito per funzionare con le piastrelle del PRG Nocturne V-Thru e per sostenere gli strumenti d’illuminazione e alcune automazioni interne. L’intero video pende dalla capriata principale, e abbiamo costruito dei supporti per appendere 96 dispositivi nel retro-schermo senza causare problemi al campo visivo o ostacolare la sua natura trasparente. Agli estremi dello schermo, c’è anche un pezzo di fascia che collega i campi delle tessere del video. Dietro la fila inferiore di piastrelle video pende la passerella costruita su misura che, ancora una volta, incorpora apparecchi d’illuminazione e regge anche apparecchi d’automazione.

Il tempo si è rivelato come una delle sfide principali per l’organizzazione del palco. Il team ha avuto 5 settimane dalla bozza definitiva e ha iniziato dalle prove a costruire 8 camion di apparecchiature. “Fortunatamente,” afferma Siebert, “le prove sono iniziate a Rock Lititz, e siamo stati in grado di caricare l’apparecchiatura appena è stata completata in tempo per lo show.” Le prove con la band hanno apportato piccole modifiche per la funzionalità, ma essenzialmente non è stato cambiato molto nell’estetica generale dello show.

———

Il sistema di controllo “Navigator” della Tait gestisce tutti i sistemi d’automazione nello show. Ci sono 69 apparecchi attivi durante lo show, tutti in movimento, tra cui:

  • il pianoforte ribaltabile
  • la botola del pianoforte
  • il binario della telecamera
  • il braccio della telecamera
  • l’argano della lampadina
  • 18 montacarichi da 500kg della Navigator per le capriate d’illuminazione
  • 20 argani per la griglia delle “luci da metropolitana”
  • 8 montacarichi da 3,000 kg della Navigator per lo schermo
  • 2 montacarichi da 500 kg della Navigator Navigator per la gestione dei cavi dello schermo
  • un argano per le scale dello schermo
  • un sollevatore per l’ascensore dello schermo
  • un sollevatore per la porta dello schermo
  • 8 argani per le luci metropolitane dello schermo
  • 4 argani per le Mirror-Ball (2 per ciascuna)

Come riflessione finale, Siebert condivide le sue sensazioni su coloro che hanno lavorato allo show: “Devo dire che è stato un vero onore e piacere lavorare con cosi tanti fuoriclasse per questo show, non solo il team di progettazione, ma tutti i capi dipartimenti e la crew del tour che hanno fatto il loro dovere in maniera professionale,” ha detto. “Le centinaia di persone che hanno lavorato a questo show da tutto il mondo non le vedrete mai, non solo della Tait, ma ogni fornitore ha un gruppo di individui dedicati che lavorano senza sosta per contribuire a rendere una produzione di tale grandezza e complessità possibile attraverso le prove.

VIA: LIVEDESOGNONLINE.COM | Traduttore: Angelo @NOODLES105 | Revisione: Gabriel @GABRIELCILLEPI
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...