Noel Gallagher si unisce agli U2 per “I Still Haven’t Found…” | RollingStone.com

Nell’immagine di testata: gli U2 con Noel Gallagher [Londra – 26 Ottobre 2015] | Photo By: Stefan | VIA: U2Gigs.com

I rocker hanno suonato inoltre “All You Need Is Love” dei Beatles al secondo dei sei concerti sold-out degli U2 alla O2 Arena di Londra.

———

BY

Gli U2 sono saliti sul palco, Lunedì notte, per il secondo dei sei spettacoli sold-out alla O2 Arena di Londra, e la band aveva una sorpresa pronta, poiché Noel Gallagher si è unito a loro per gli encore duettando su I Still Haven’t Found What I’m Looking For. “Vorremmo far uscire uno dei nostri eroi, uno degli eroi della band, per farci aiutare con questo prossimo brano“, ha detto Bono introducendo Gallagher.

Gallagher e Bono si son divisi i versi della hit di The Joshua Tree, con il rocker dei High Flying Birds che ha dimostrato le sue doti vocali, risultando più che capace nel tenere il passo con il cantante degli U2. Mentre I Still Haven’t Found What I’m Looking For finiva, [c’è stata] un’interpretazione acustica di All You Need Is Love dei Beatles.

Il super-critico Gallagher ha avuto da dire solo cose positive sull’iNNOCENCE + eXPERIENCE Tour degli U2 all’inizio di quest’anno. “Dio benedica quella band, perché loro si che prendono seriamente quel lato della cosa“, ha detto Gallagher a Rolling Stone. “Una parte di me pensa ‘oh grazie a Dio non devo preoccuparmi di quello, perché non me ne frega davvero un cazzo di quel lato della cosa. Fammi arrivare lassù, collegami. Quella è la mia merda. Ma poiché loro sono la più grande band del pianeta e a loro importa dei loro show e tutto il resto di quelle cose, devono sempre superare se stessi, ed è grande per noi fans perché arrivi a vedere qualcosa di diverso ogni notte.

Dopo aver visto la band a San Jose, nel concerto in California a Maggio, Gallagher disse a U2.com che si trattava di un “gran balzo in avanti come quando vidi lo ZooTv la prima volta, che a sua volta fu un gran balzo in avanti da Rattle and Hum. Inizia come un concerto punk-rock, ma poi diventa intimo. C’è un sacco di verità riguardo la loro provenienza e le persone che sono.

Gallagher continuò la sua lode agli U2 e al loro tour appena iniziato. “Sono diventato fan ascoltando “New Year’s Day” nel 1983 e li ho visti un sacco di volte. [Ma] con il massimo rispetto al mondo, quando vidi il 360° Tour ho pensato che fosse la fine di qualcosa, non in modo negativo. Ho pensato ‘questo è così sconcertante, enorme ed alto, così incredibile’, ho pensato che questa fosse la fine di qualcosa e mi chiedevo quale fosse il prossimo inizio – ed eccolo qui. E’ stato sbalorditivo – ed è solo il quarto spettacolo.

VIA: ROLLINGSTONE.COM | Traduzione: Gabriel @GABRIELCILLEPI
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...