Bono sugli attacchi di Parigi: “Potevo esserci io o tu ad un concerto” | RollingStone.com

Nell’immagine di testata: Bono a Londra [25 Ottobre 2015] | Photo By: Remy | VIA: U2Start.com

E’ il primo attacco diretto alla musica che abbiamo avuto nella cosiddetta Guerra del Terrore,” dice il cantante degli U2. “E’ veramente terribile. Questa è la nostra gente.

———

di ANDY GREENE

Gli U2 stavano provando all’AccorHotels Arena di Parigi Venerdì sera, poco meno di tre miglia dal concerto al Bataclan dove stavano suonando gli Eagles of Death Metal, quando hanno saputo degli attacchi terroristici alla città.

La nostra security ha isolato tutto velocemente e siamo riusciti, [insieme a] tutto il nostro staff e la crew, ad uscire in sicurezza,” ha detto Bono al DJ irlandese Dave Fanning in un’intervista alla radio Sabato. “Siamo entrati in hotel dal retro. Ci siamo riuniti insieme a guardare la TV, come chiunque altro [eravamo] increduli da ciò che stava succedendo. Eravamo tutti salvi.

Gli U2 sono in tour in Europa da oltre due mesi e, Sabato sera, avrebbero dovuto tenere un concerto che sarebbe stato trasmesso dalla HBO. Quel concerto è stato rimandato, ed anche lo show successivo sempre alla stessa arena. “Non è stata una nostra decisione quella di rimandare“, ha detto Bono. “E’ stato cancellato, e onestamente capisco perfettamente il perché…Sta ora alle autorità francesi e alla città decidere quando possiamo tornare per suonare.

Al momento, la band sta riflettendo sul terribile massacro. “I nostri primi pensieri, a questo punto, sono per i fans degli Eagles of Death Metal,” ha detto. “Se ci pensi bene, la maggior parte delle vittime della scorsa notte erano fans della musica. Questo è il primo colpo che viene inferto alla musica in quella che possiamo chiamare la ‘Guerra del Terrore’ o come cavolo si chiama. E’ sconvolgente. Questa è la nostra gente. Ci potevo essere io o tu ad un concerto in quel posto. E purtroppo questa situazione è cosi realistica per me e te, così brutale, così spaventosa, che ormai non riesco a togliermi questi pensieri dalla mia testa.

La città di Parigi è ancora blindata e non si sa quando i concerti degli U2 saranno riprogrammati, ma Bono afferma che loro andranno avanti. “La musica è molto importante,” ha detto. “Credo che il compito degli U2 sia di suonare e non vedo l’ora di tornare a Parigi per i nostri concerti, e da quello che sto sentendo, grazie ai messaggi che stiamo ricevendo dai fans, è che queste persone (i terroristi ndr.) non hanno alcun diritto di dirci cosa dobbiamo fare. Non decideranno come dobbiamo vivere.

Gli U2 si trovavano in una breve pausa durante il loro Elevation Tour, del 2001, quando ci furono gli attentati dell’11 Settembre. Hanno iniziato le date americane proprio un mese dopo gli attacchi, suonando tre concerti al Madison Square Garden di New York verso fine Ottobre. Sono stati tra i concerti più emozionanti e toccanti della loro lunga carriera. “Ciò che sentimmo al Madison Square Garden è stato incredibile e rispecchiava proprio ciò che siamo, non puoi cambiarlo,” ha affermato Bono oggi. “Non puoi trasformarci in coloro che odiano e non cambierai il nostro modo di vivere. Quello era il sentimento che si provava al Madison Square Garden, e sono sicuro che sarà lo stesso sentimento quando torneremo a suonare a Bercy.

Gli U2 si apprestano ad andare in tour in Irlanda per una serie di concerti a Belfast e Dublino, che dovevano essere gli ultimi della leg del 2015 dell’iNNOCENCE + eXPERIENCE Tour, anche se sembra probabile che i concerti di Parigi saranno riprogrammati dopo l’ultimo show a Dublino del 28 Novembre.

VIA: ROLLINGSTONE.COM | Traduzione: Angelo @noodles105
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...