The Unforgettable Demos [1978 – 1988]

Durante la loro quarantennale carriera gli U2 hanno rilasciato degli autentici capolavori che sono entrati di diritto negli annali del rock. Ma esistono dei brani che non hanno avuto la fortuna dei rispettivi colleghi pubblicati sul materiale ufficiale della band, brani che – una volta registrati – sono rimasti nella loro forma incompiuta: abbozzi di canzoni che Bono & Co. hanno spesso abbandonato durante il loro cammino oppure canzoni, a tutti gli effetti complete, ma mai rilasciate su supporto fisico.

In questo primo articolo prenderemo in considerazione i brani reperibili che vanno dalla fine degli anni ’70 e alla fine degli anni ’80, durante il primo decennio di carriera degli U2.

Premessa necessaria: non saranno prese in considerazione le early version ossia quelle demo che poi hanno portato ai brani pubblicati ufficialmente. Tutto ciò per evitare di parlare più volte della stessa canzone in quanto, negli articoli dedicati specificatamente ad ogni singolo, si affronta anche la sua relativa demo.


“Inside Out” [1978]

Inside Out fu incisa nell’Aprile 1978 al Keystone Studios di Dublino – insieme al produttore Jackie Hayden. In quell’occasione gli U2 registrarono il primo demo da far ascoltare alle case discografiche.

Un brano dai suoni molto sixties – sottolineato dal riff iniziale di chitarra – ma con ancora molte incertezze sulla direzione musicale da seguire. Desta particolare interesse l’assolo di The Edge ancora molto influenzato dai chitarristi rock anni ’60 e ’70.

Live fu suonata quattro volte: la prima esecuzione fu il 5 Ottobre 1979 a Cork, l’ultima l’8 Dicembre 1979 a Camden in Inghilterra.


“Jack in a Box” [1978]

Jack in a Box – a volte Jack in The Box – fu registrata nella stessa session di Inside Out. In questa canzone emerge di più la sezione ritmica della band essendo un brano che si regge proprio su di essa con numerosi stacchi musicali.

Fu suonata solamente due volte live: a Dublino il 26 Febbraio 1980 e a Tullamore il 2 Marzo dello stesso anno.


“Night Fright” [1978]

Conosciuta più comunemente col titolo Tonight – o più raramente Live My Life Tonight – fa parte anch’essa della stessa session dei brani sopracitati.

Non sono conosciute esibizioni live del brano.


“Street Mission” [1978]

Forse la demo più popolare della prima fase della band grazie al documentario It Might Get Loud e al film Killing Bono in cui è inclusa come colonna sonora.

Street Mission – registrata nel Novembre 1978 durante la session che portò al secondo demo – ha un sound molto più professionale rispetto alle canzoni precedenti, denotando un’impronta più decisa della band e un percorso che inizia a imboccare la strada del punk “alla U2” tipico di Boy. I ragazzi di Dublino iniziavano a scardinare le regole del punk classico, sperimentando soluzioni stilistiche vietate per il genere, come il cambio di tempo durante l’assolo di Edge.

Rimangono tuttavia degli elementi estranei allo “stile U2”: il cantato di Bono fin troppo ampolloso e la chitarra del giovane Dave ancora impregnata del rock classico di stampo hendrixiano.  La parte solista di quest’ultimo è l’esempio perfetto di come il chitarrista – al contrario di ciò che molti pensano – possedeva già un buona tecnica e un gusto raffinato per le improvvisazioni.

Sono conosciute sette performance live tra cui l’ormai storica esibizione televisiva del Marzo 1978 negli studi della RTE, durante il programma Youngline, quando la band si chiamava ancora The Hype.

La canzone è stata rilasciata nel 2004 all’interno della raccolta The Complete U2.


“The Fool” [1978]

The Fool rappresenta il primo tentativo di Bono di creare un personaggio da portare sul palco. Lo stesso cantante afferma: “Volevo creare un personaggio che fosse l’opposto di Ziggy Stardust, il contrario di tutto ciò che fosse strafico, un super sfigato bamboccione che poteva dire tutto ciò che voleva e la passava liscia.

Il testo è volutamente sopra le righe e i versi sono stati costruiti da Bono più con l’idea di un copione da recitare – all’epoca studiava teatro alla Mount Temple School – quindi il tutto risulta eccentrico. Il brano però nel complesso funziona, grazie all’atmosfera decadente donatagli dal canto a tratti cantilenato e alla solita chitarra di The Edge che lo rende caratteristico – il piccolo riff che introduce il bridge, dal sapore vagamente western, è meraviglioso.

The Fool è stata presente nei concerti per cinque volte. Una sesta volta è stata suonata durante la trasmissione televisiva Our Times nel Marzo 1978.

La canzone è stata rilasciata nel 2004 all’interno della raccolta The Complete U2.


“Alone In The Light” [1979]

Alone In The Light – conosciuta anche con il titolo All In The Light oppure City at Night – è una demo del Febbraio 1979 registrata al The Eamon Andrews Studio, in Irlanda. E’ una delle prime canzoni ad avere tutte quelle caratteristiche che, successivamente, verranno racchiuse nella definizione “suono U2”: una chitarra punk estremamente espressiva, grande attenzione per le melodie, una solida sessione ritmica con Adam sempre presente con i suoi giri di basso, le raffinate linee vocali di Bono, i cori di The Edge e, soprattutto, un continuo gioco sulle dinamiche del brano con frequenti rallentamenti di ritmo e accelerazioni.

Tutto ciò sarà usato con maggiore efficacia su Out of Control, rilasciata pochi mesi dopo.


“Life on a Distant Planet” [1979]

Il brano – conosciuto con i titoli alternativi Judith, Lost on a Silent Planet, No Man’s Land e The Magic Carpet – è il primo ad essere stato scritto e concepito da The Edge nel 1979. Il sound stringe l’occhio al rock psichedelico britannico ma già da questa composizione emerge lo sforzo della band nel voler creare una propria identità all’interno del panorama punk irlandese. E’ una canzone atipica, quasi bowieniana, ma nella sua forma, seppur acerba, affascina.

Fu suonata solamente 11 volte dal vivo. L’esibizione sottostante è dell’Ottobre 1979 quando gli U2 apparirono sulla tv irlandese nel programma Aspects Of Rock.


“False Prophet” [1979]

False Prophet – chiamata anche I Realize – è la canzone che si avvicina di più alle atmosfere cupe di alcuni brani di Boy. The Edge qui usa maggiormente le corde a vuoto – altra sua tipica caratteristica – creando tensione nell’introduzione insieme al basso pulsante di Adam e al ritmo tribale di Larry. Gli U2 stanno crescendo.

Non sono conosciute performance live.


“Cartoon World” [1979]

Cartoon World è una canzone del 1979 che non è stata rilasciata sino al 2008, quando fu commercializzata la versione rimasterizzata di Boy.

E’ a tutti gli effetti un brano punk di stampo classico dove Bono cerca di trovare un suo linguaggio musicale attraverso ciò che vede – in questo caso un cartone animato in tv – per poi elaborarlo e adattarlo alle sue sensazioni.

Preludio di ciò che sarà Stories For Boys.


“The Dream Is Over” [1980]

In origine si chiamava The Kings New Clothes e fu registrata nel Febbraio 1980 nei mitici Windmill Lane Studios di Dublino – demoliti il 3 Aprile 2015.

Essa venne registrata insieme a Silver Lining – che quasi subito diventò 11 O’Clock Tick Tock – e Trevor – che divenne poi Touch.

In ambito live fu suonata 8 volte: la prima volta l’1 Dicembre 1979 a West Hampstead in Inghilterra; l’ultima, invece, avvenne a Tullamore, in Irlanda, l’11 Marzo 1980.


“The Speed of Life” [1980]

Si tratta a tutti gli effetti di una outtake di Boy in quanto registrata durante le sessions dell’album di debutto degli U2. Fu prodotta da Steve Lillywhite.

Brano strumentale sulla falsa riga di Things To Make and Do. E’ stato pubblicato nell’edizione rimasterizzata di Boy rilasciata nel 2008.


“Father Is An Elephant” [1980]

Questo brano non è mai stato registrato ufficialmente e neanche rilasciato sul materiale discografico della band. E’ tutt’oggi inedito sotto questo punto di vista.

Fu suonato solamente 4 volte live durante il Boy Tour e nel solo mese di Novembre del 1980. La performance sottostante si riferisce alla prima volta che fu suonata live: l’11 Novembre durante il concerto svoltosi alla Kent University di Canterbury.


“Carry Me Home” [1981]

Carry Me Home ha le stesse caratteristiche del brano precedente: anche questa canzone, infatti, non è mai stata pubblicata su nessun materiale ufficiale della band.

Fu suonata solamente due volte durante il Boy Tour. La performance sottostante è del 9 Giugno 1981, la sua ultima apparizione.


“Be There” [1982? – 1984?]

Ci sono pareri contrastanti sull’origine di Be There: su Interference si afferma che sia nata dalle sessions di registrazione di War, attestandola quindi nel 1982. Altri siti invece – come Atu2.com – affermano che il brano deriva dalle sessions di The Unforgettable Fire.

Personalmente sento di dar più credito a quest’ultima teoria in quanto il sound del brano, e anche il modo di cantare di Bono, si avvicinano moltissimo all’album del 1984. Ciò non toglie che potrebbe essere una bozza nata dalle session di War, ripresa poi successivamente, completata e infine scartata al momento di stilare la tracklist di The Unforgettable Fire.

Nonostante i dubbi sulla sua nascita Be There rimane un brano molto evocativo.


“Womanfish” [1986]

Womanfish è un brano che non è stato mai rilasciato ufficialmente e che fu suonato solo una volta il 30 Gennaio 1986 nel programma televisivo TV Gaga sull’emittente RTE2.

Nella stessa serata fu eseguita anche una primissima versione di Trip Through Your Wires che invece fu poi inclusa nel disco The Joshua Tree.


“Move Out” [1987]

Move Out o Moving Out è stata registrata durante il soundcheck svoltosi a Cow Palace il 25 Aprile 1987. La canzone non è mai stata pubblicata su nessun materiale della band.


“Wild Irish Rose” [1988]

Nata per essere inclusa in Rattle and Hum non è mai stata rilasciata ufficialmente. L’unica apparizione è sul documentario del 1990 Bringing It All Back Home dove Bono e The Edge la eseguono con un arrangiamento che vede l’elettronica e la musica irlandese fondersi insieme.

Un ringraziamento speciale a U2gigs e U2songs per le informazioni sui brani e i concerti.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...