10 brani (+1) con The Edge…ma senza gli U2

The Edge è senza dubbi il membro degli U2 che, grazie alla sua quarantennale ricerca sonora nel campo chitarristico, è riuscito a far risaltare la band all’interno del grande calderone del rock. I brani con Bono & Co. gli hanno permesso di diventare uno dei chitarristi più influenti nel panorama mondiale, ma David Howell Evans ha anche un ricco curriculum di collaborazioni al di fuori del suo gruppo storico.

Ecco dunque dieci brani (più una chicca) — disposti in ordine cronologico — per festeggiare il compleanno di The Edge in maniera un po’ diversa. Un ringraziamento speciale a U2songs.com per le preziose informazioni.


10. “Something’s Better Than Nothing” [1979]

[dall’album “Just For Kicks”]

La prima collaborazione di The Edge al di fuori degli U2 risale al 1979, anno in cui prese parte ad una session di registrazione con un supergruppo irlandese denominato The Reason. Quest’ultimo fu formato da Philip Byrne e Kevin Helly dopo lo scioglimento del loro gruppo — Revolver — con lo scopo di incidere delle canzoni che erano rimaste incomplete; furono quindi reclutati dei musicisti da altre band per svolgere un solo weekend di registrazioni al Lombard Studios di Dublino. The Edge prese parte alla registrazione di due brani: Something’s Better Than NothingMy Baby Left Me.

In seguito essi furono pubblicati sotto il nome Teen Commandments, il nuovo gruppo che formò Byrne. Something’s Better Than Nothing fu rilasciato sulla compilation Just For Kicks mentre My Baby Left Me fu rilasciato nel 1981 su un’altra compilation dal titolo Vynile Verdict.


9. “Hold On To Your Dreams” [1983]

[dall’album “Snake Charmer”]

Nel 1983 — sette mesi dopo l’uscita dell’album War degli U2 — venne pubblicato l’album Snake Charmer sotto etichetta discografica Island Records. In esso è accreditato come chitarrista The Edge in tre dei cinque brani dell’EP: Shake CharmerHold On To Your DreamsShake Charmer (Reprise).

Il chitarrista fu coinvolto nel progetto da Jah Wobble — ex bassista dei Public Image Ltd — con la collaborazione di Holger Czukay e François Kevorkian. Il disco è un misto di elettronica e funk con The Edge che anticipa alcune delle sonorità oniriche che da lì a poco finiranno su The Unforgettable Fire.


8. “Heroine” [1986]

[dall’album “Captive” OST]

Nel 1986 The Edge rilascia il primo, e sin’ora unico, disco solista che riporta in copertina il nome di un componente degli U2: Captive, colonna sonora del film omonimo. Esso fu registrato con la collaborazione di Brian Eno, Daniel Lanois, Flood e Larry Mullen Jr — quest’ultimo alla batteria nel brano Heroine.

Il chitarrista – messosi in luce con The Unforgettable Fire – fu contattato per comporre la colonna sonora del film che, tutt’oggi, gode di un notevole valore artistico tra i fan. Per lavorare all’album The Edge si fece affiancare da Michael Brook inventore della infinite guitar — strumento di cui il chitarrista degli U2 farà largo uso nel successivo The Joshua Tree — e di una giovanissima cantante irlandese all’epoca sconosciuta, Sinead O’Connor.

Il disco è per la maggior parte strumentale con una forte influenza ambient. Le uniche tracce cantate sono la suggestiva Heroine — rilasciata anche come singolo — e The Strange Party che presenta solo alcune parti vocali.


7. “In The Night” [1989]

[dall’album “Nada”]

Nada è il secondo album dei The Prunes gruppo nato dopo lo scioglimento degli storici Virgin Prunes, avvenuto nel 1987. Nell’album — rilasciato nel 1989 — è presente l’oscura In The Night nella quale troviamo il contributo di The Edge con alcune parti di chitarra che strizzano l’occhio alle sonorità di Achtung Baby. (grazie a U2songs.com)


6. “April the 3rd” [1991]

[dall’album “Bringing It All Back Home”]

Questa compilation raccoglie la musica facente parte di una serie di documentari della BBC dal titolo Bringing It All Back Home, andata in onda nel 1991. Essa raccontava l’evoluzione della musica celtica, dalle origini sino ai giorni nostri, attraverso interviste di musicisti irlandesi ed esecuzioni dal vivo. The Edge partecipa al brano tradizionale April the 3rd. Nel video potete vedere la performance andata in onda per la BBC.


5. “Ain’t Rock and Roll” [1992]

[dall’album “Slide On This”]

Nel 1992 Ronnie Wood — storico chitarrista dei Rolling Stones — rilasciò il suo primo album solista Slide On This. In quest’ultimo troviamo il contributo di The Edge come seconda chitarra in tre brani: Somebody Else MightShow Me e la qui presente Ain’t Rock and Roll.


4. “Stone’s Egg” [1996]

[dall’album “Undark 3396”]

Undark 3396 è un album ambient pubblicato nel novembre 1996 e registrato tra l’aprile e giugno dello stesso anno. In esso troviamo la partecipazione di Brian Eno, Michael Brook e The Edge. Quest’ultimo suona sicuramente nel lungo brano Stone’s Eggs ma non è chiaro se il chitarrista degli U2 abbia preso parte anche agli altri brani del disco.

Tutto l’album ricorda moltissimo le sperimentazioni di Original Soundtrack vol. 1 pubblicato esattamente un anno prima.


3. “Patrol Car Blues” [1999]

[dall’album “Cookie’s Fortune” OST]

Nel 1999 David A. Steward — membro degli Eurythmics — scrisse la colonna sonora per il film Cookie’s Fortune. In essa troviamo la collaborazione di Bono — come seconda voce nel brano A Good Man — e di The Edge, quest’ultimo ha contribuito alla chitarra nel suggestivo brano Patrol Car Blues.


2. “What’s the Story Git?” [1999]

[dall’album “Traveller”]

La traccia di chiusura dell’album Traveller di Christy Moore è affidata alla chitarra acustica di The Edge che, insieme all’atmosfera onirica del brano, richiama da vicino il folk irlandese.

Christy Moore aveva già collaborato con Bono e The Edge con il brano North and South Of The River.


1. “Class Reunion” [2003]

[dall’album “The Preacher’s Son”]

Nel 2003 The Edge venne chiamato da Wyclef Jean per lavorare al suo primo album solista, The Preacher’s Son. Da questa collaborazione nacque Class Reunion che fu registrata con l’idea di essere un brano strumentale; le parti vocali furono aggiunte, infatti, solo in un secondo momento.

In precedenza Wyclef Jean aveva già collaborato con Bono nel brano New Day.


BONUS

“Batman Theme” [2004]

Nel 2004 The Edge firma la sigla del cartone animato The Batman. Il brano è totalmente strumentale e ricalca perfettamente l’atmosfera gotica e misteriosa dell’opera.

L’uomo-pipistrello aveva già incontrato la band di Dublino nel 1995 in occasione del film Batman Forever: per l’occasione la band partecipò alla colonna sonora con il famoso brano Hold Me, Thrill Me, Kiss Me, Kill Me.

Ad oggi si tratta dell’unica volta in cui un membro degli U2 ha collaborato ad una sigla per un cartone animato.

Annunci

Un pensiero riguardo “10 brani (+1) con The Edge…ma senza gli U2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...