4. Until The End Of The World

Bono aveva letto “The book Of Judas” di Brendan Kennelly e pensato a Sinead O’Connor. Giuda Iscariota era un personaggio notevole. Più ci si pensa e più diventa enigmatico. La redenzione non avrebbe potuto avvenire senza di lui. Fu dunque lui l’unico ad avere accesso a informazioni riservate e negate ad altri? Aveva compreso realmente il ruolo che gli era stato assegnato? Era interessante pensare al modo in cui aveva tradito Gesù : con un bacio! Che c’era stato insomma tra loro?

Scritta per Wim Wenders (fa parte della colonna sonora del film “Fino alla fine del mondo” ndr.), “Until the end of the world” parla di un incontro – probabilmente clandestino – in cui il sesso ha un ruolo basilare. C’è un accenno al fatto che siano coinvolti soltanto uomini nella frase :”Ero giù nella stiva / A passare il tempo“. Il pezzo contiene anche chiari accenni alla prostituzione : “Ho preso i soldi, ho messo qualcosa nel tuo drink / Ti mancano troppo questi giorni, se smetti di pensare“. E c’è persino un chiaro riferimento al sesso orale : “Mi circonda, si abbassa su di me / Trabocca oltre il bordo“. Ma non finisce qui. “In ondate di rimpianto, ondate di gioia” canta Bono. “Ho teso la mano a chi ho cercato di distruggere“. E si comprende che probabilmente sta pensando a un orgasmo intriso di sensi di colpa.

Tutti quegli elementi stanno lì, naturalmente, ma la canzone parla di tradimento ed è stata composta mettendosi nei panni di Giuda Iscariota. (“Proprio così” scherza Bono. “Gesù che canta a proposito di Giuda. Che puoi desiderare di più ?”). La frase “Nel giardino giocavo a fare la puttana / Ho baciato le tue labbra e spezzato il tuo cuore”  è la chiave di tutto : si riferisce alla scena dell’Orto di Getsemani e contiene l’inequivocabile illusione a un legame omosessuale tra Gesù e l’uomo che lo ha tradito.

“E’ una canzone che parla di un uomo che gioca a fare la puttana” chiarisce definitivamente il cantante. “Credo di non conoscere nessuna donna che sia davvero una puttana, mentre conosco un sacco di uomini che lo sono. Non è certo una canzone contro le donne.”

Tratto da : “U2 Dentro al cuore – la storia canzone per canzone”

Articolo riguardante la canzone : https://gabrielthefly.wordpress.com/2008/02/29/until-the-end-of-the-world-u2/

Video

Il primo video proposto è quello ufficiale della canzone e si rifà moltissimo alle tematiche sviluppate dal film di Win Wenders “Fino alla fine del mondo”. Soprattutto lo si nota quando nel video ci sono delle riprese di paesaggi con colori sgargianti e confusi e non è altro che il modo in cui, i protagonisti del film, riescono a vedere i sogni mediante un apparecchio tecnologico.

Il secondo video è estrapolato dallo speciale “Outside Broadcast” del 1992.

Il terzo video infine, è la “Soundtrack Version” che presenta un mixaggio differente. Questa versione fa parte dell’OST del film di Wenders.

Video Ufficiale:

Outside Broadcast – ZooTv Special:

Soundtrack Version:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...